Vai al contenuto principale della pagina Vai al menu principale Vai al menu di questa sezione
logo comune di trento (foto axel crea)
logo comune di trento (foto axel crea)

L'impatto economico dei Festival della Montagna e dell'Economia di Trento

Pubblicati i risultati dell'indagine Rfid

Analizzare le ricadute e l’impatto economico dei due principali Festival di Trento attraverso la tecnologia Rfid, acquisendo le necessarie competenze: tale progetto, già sperimentato nel 2008 a cura dell’Università degli Studi di Trento, nasce dalla necessità di valorizzare e monitorare l’apporto culturale, sociale ed economico dei due principali Festival di Trento (Filmfestival della Montagna e Festival dell’Economia), al fine di ottenere un’allocazione efficiente ed efficace delle risorse, la piena copertura dei target, sia locali che turistici, l’incremento della qualità e della fruizione del servizio e il dominio della varietà dell’offerta.

L'indagine è stata ripetuta nel corso del 2010 per favorire un confronto di impatto con la rilevazione precedente.
Durante i due Festival è stata effettuata la raccolta dei dati relativi alla fruizione dell’offerta culturale, enogastronomica e commerciale della città da parte dei turisti che hanno partecipato ai due eventi, utilizzando una card elettronica che si è avvalsa del sistema di lettura card già presente in città: la Trento Card. La card elettronica è stata consegnata ad un campione di 442 turisti partecipanti ai due Festival e combinata con un lettore in dotazione presso una serie selezionata di esercizi commerciali, culturali ed enogastronomici della città, permettendo così la registrazione dei dati (ora, data e luogo di passaggio).

Il confronto tra l'impatto economico complessivo prodotto dai Festival sulla città di Trento ed i costi sostenuti per la realizzazione evidenzia la loro sostenibilità economica, in crescendo rispetto al 2008: gli effetti economici prodotti, in relazione ai costi sostenuti, sono infatti più del doppio per il Festival dell’Economia e più del triplo per il Festival della Montagna.
Entrambi i Festival hanno così dimostrato di avere una buona forza di attrazione. Tale attrattiva si esprime in termini di consistenza dei flussi di visitatori (in particolare turisti) e combina la fidelizzazione dei partecipanti abituali al festival con attrazione di nuovi partecipanti.

In particolare, per il Festival della Montagna, a fronte dell'investimento di euro 785.700,00 (dato relativo all'importo totale di spesa e non solo alle spese locali) gli effetti economici prodotti sono stati più del triplo del valore investito pari ad euro 2,879.751,00.

Per quanto riguarda il Festival dell'Economia, a fronte dell’investimento di circa 750.000,00 euro (dato relativo all’importo totale di spesa, e non solo alle spese realizzate da fornitori locali), gli effetti economici prodotti dal Festival sono stati più del doppio del valore investito.

Entrambi i Festival hanno avuto un impatto positivo sull’economia provinciale, con una variazione rispetto alla spesa iniziale di partecipanti e organizzatori superiore al 40% e con un moltiplicatore di spesa tra il 2,6 ed il 3,7 sul costo dell’evento.
L’impatto medio giornaliero (ottenuto dividendo l’impatto complessivo per la durata) permette un confronto più immediato degli effetti moltiplicativi generati dei due eventi dei Festival. Il Festival dell’Economia ha determinato un impatto giornaliero maggiore rispetto a quello della Montagna, pari a 482.454,00 euro contro i 261.795,00 euro del FilmFestival.
Da rilevare infine che gli effetti economici prodotti da ambedue i Festival sono positivi ma sottostimati.
La stima della spesa che produce l’impatto economico complessivo non include i residenti e la quota di turisti che non hanno alloggiato in strutture alberghiere e complementari della città. Inoltre, la spesa dei partecipanti ai Festival è stata stimata su una gamma ampia ma incompleta di consumi e di voci di spesa (ad esempio, non include il costo dei trasporti). Infine, l’impatto economico non monetizza il ritorno di visibilità e di immagine che i due Festival hanno portato alla città.

>> visualizza la documentazione completa dell'indagine Rfid

Informazioni:
Comune di Trento
Servizio Cultura, turismo e politiche giovanili
Ufficio Turismo
Via Belenzani 19, Trento
telefono 0461 884594
fax 0461 884153
orario: dal lunedì al venerdì 8.30-12.00
email: ufficio_turismo@comune.trento.it

evel Double-A conformance icon, W3C-WAI Web Content Accessibility Guidelines 2.0 XHTML 1.0 Transitional Valido! CSS Valido! Validatore accessibilità